5 cose da sapere sul bovaro del bernese

0
550
5 cose da sapere sul bovaro del bernese

Il Bovaro del Bernese è un cane da lavoro devoto ed affettuoso, particolarmente indicato per la vita in famiglia.

Nella terra natia è conosciuto come Berner Sennenhund, il nome deriva infatti dal Cantone di Berna.

Razza di taglia grande, la struttura è robusta tuttavia, al contrario di quello che si può pensare, riesce a dimostrarsi adattabile anche alla vita in appartamento, purché si disponga di ambienti esterni per i momenti in cui deve stare da solo.

Deve poter sfogare la propria indole attiva con corse e camminate al parco o in giardino, necessita di una vita all’aria aperta e nei grandi spazi.

Il Bovaro del Bernese è l’unico esempio di cane di montagna svizzero a possedere pelo lungo: il mantello è tricolore nero, bianco (su zampe, muso e sul petto) e ruggine, resistente e lo protegge da qualsiasi condizione atmosferica.

Bovaro del Bernese: un compagno lavoratore

Il Bovaro del Bernese è tipicamente un cane impiegato nella fattorie svizzere, dove protegge il bestiame dai predatori e fa da guardia.

In passato questi cani sono addirittura stati impiegati nel trasporto dei prodotti tipici della fattorie stesse, quali formaggi e salumi, e la sua muscolatura e prestanza fisica hanno permesso di fargli svolgere questo ruolo prezioso nelle difficili condizioni di mobilità montanara.

Bovaro del Bernese: carattere amichevole, ama vigilare

Il Bovaro del Bernese è un cane estremamente intelligente, facile all’addestramento purché non sia dura disciplina ma stimolante e dedita all’apprendimento tramite gioco e ricompensa.

Gentile e affettuoso, è naturalmente predisposto alla protezione dei propri cari. Ne emerge un forte senso di vigilanza e senso del “branco”.

Elemento questo che è una vera propria risorsa, se incanalato da un corretto percorso di addestramento fin da cuccioli.

Adorano la compagnia dei bambini, fanno amicizia facilmente con tutti i componenti della famiglia. Ha bisogno di sentirsi parte del nucleo, coccolato ed inserito.

Questo suo lato emotivo si traduce nel non affrontare bene i periodi di distacco dagli affetti.

Il Bovaro del Bernese è gentile anche con altri animali, di qualsiasi dimensione, ma la stazza richiede di insegnargli ad esserne consapevole per non causare danno ad altri giocando.  

Bovaro del Bernese: chi è il padrone adatto?

Il Bovaro del Bernese è un cane pieno di pregi, è un amico prezioso ed affettuoso.

Però necessita delle giuste norme comportamentali e cure da parte del padrone e, più in generale, di tutta la famiglia.

In questo senso, della semplice programmazione e un corretta socializzazione con lui non sono nulla di complesso e rendono il rapporto sereno.

Come già visto, questi cani hanno bisogno di movimento, di correre e giocare.

Se si dispone di giardino quindi può diventare la sua zona preferita, in cui collocare necessariamente la cuccia, suo luogo di riferimento. Meglio se ombreggiato, dato che è sensibile al calore.

E poi camminate quotidiane, incontri al parco con altri cani per familiarizzare, giocare a palla con i bambini e tutto ciò che richieda tanta attività fisica assieme al divertimento.

Un buon padrone deve prendersi cura della spazzolatura: il mantello lungo richiede momenti dedicati alla rimozione del pelo morto.

Questo si può tradurre in positività se non lo viviamo come un obbligo: lo fa sentire coccolato, rafforzerà il rapporto, riconoscerà in noi un elemento da cui dipendere e ci tratterà da tale.

Inoltre ci permette di monitorare la situazione di salute, tastandolo potremmo accorgerci di eventuali parassiti o impurità nascoste nel pelo, di controllare che le orecchie siano libere da detriti, di rilevare ferite o problemi di salute.

Bovaro del Bernese: un occhio alla salute

Sebbene sia meno incline di altre razze a patologie tipiche, esistono malattie che ne riducono inevitabilmente l’aspettativa di vita.

Si tratta della displasia dell’anca, della malattia di Von Willebrand, tumori e patologie gastroenterologiche.

Prestare cura anche a denti ed occhi per prevenire eventuali infezioni.

Il Bovaro del Bernese è un cane che tende ad essere abbondante nella mole, quindi un corretta alimentazione ne previene il rischio di obesità.

Bovaro del Bernese: come adottare un cucciolo

Come per qualsiasi cane di razza, è fondamentale potersi fidare dell’allevatore.

Perché questo avvenga dobbiamo poter riconoscere in lui onestà e professionalità, oltre che competenza sul campo.

Fin dal primo incontro è bene essere attenti a ogni segno che possa indicare la qualità (o meno) dell’allevamento.

Dalla disponibilità a vedere i cuccioli, a sapere rispondere a qualsiasi domanda sulla genealogia, a fornire tutte le documentazioni necessarie.

Un bravo allevatore dimostra di tenerci alla salute dei cuccioli e alla loro crescita sana, anche dopo che ce li ha affidati.

Allo stesso modo, dobbiamo evitare di prendere cuccioli nei negozi o da privati che si improvvisano allevatori e da chi alleva più razze: chiediamo sempre i documenti corretti ed esaustivi, con tutte le indicazioni sulle vaccinazioni ed i genitori.

Esigiamo sempre professionalità ed un trattamento corretto, anche essendo puntigliosi per il bene del nostro nuovo amico a quattro zampe.

Vuoi saperne di più su questa razza? Leggi questo articolo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.