Carlino: carattere, allevamenti e prezzo

0
924
Carlino: carattere e prezzo

Carlino: origini e storia

Il Carlino ha origini antichissime, è stato creato e selezionato in Cina, era il cane prediletto dai Mandarini.

Originariamente il Carlino si presentava con una statura più alta. Tra il ‘500 ed il ‘600 la Cina iniziò scambi commerciali con l’Europa, in particolare Portogallo, Spagna, Inghilterra ed Olanda; così iniziò la diffusione della razza carlina nel mondo europeo.

Una grande crescita della razza si ebbe nel 1800 quando due carlini, di pura linea cinese, furono portati in Inghilterra; infatti, oggi, la paternità della razza è stata attribuita alla Gran Bretagna.

In Italia è stato per molto tempo compagno fedele delle dame dell’Ottocento.

Il suo nome italiano è legato a Carlo Bertinazzi, detto Carlino, attore famoso nel ruolo di arlecchino che indossava una maschera nera e rugosa, simile a muso del Carlino.

Carlino: aspetto e caratteristiche

Il Carlino è un molossoide di piccola taglia.

Caratteristica tipica del carlino, nonché parametro di valutazione della qualità dell’esemplare, è la coda a ricciolo ripiegata sul dorso. È un cane compatto, quadrato e muscoloso. Ha la testa larga e rotonda con un muso quadrato e corto con rughe larghe e profonde.

Gli occhi sono tondeggianti, vivaci ed espressivi con uno sguardo dolce e fiero.

A causa della loro conformazione sporgente sono soggetti spesso ad irritazioni o malattie come la cheratocongiuntivite secca, cheratite pigmentaria ed atrofia progressiva della retina, che spesso portano ad una totale o parziale cecità del cane. Gli occhi sono la parte più delicata del cane e necessitano di frequente pulizia, idratazione e cura.

Le orecchie possono essere piccole a forma di rosa, cioè ripiegate all’indietro con la parte del padiglione scoperta, o possono essere a bottone, ossia con il padiglione che ricade in avanti e la punta che aderisce al cranio; sono preferibili i soggetti che hanno le orecchie a bottone.

Il pelo del Carlino è corto, morbido e liscio.

Il colore è vario, può essere argento, albicocca, fulvo o nero.

La taglia del Carlino è piccola, lo standard stabilisce un peso non superiore ai 6,3-8,1 kg ed un’altezza al garrese compresa tra i 30-33 cm.

Carlino: attitudini

Il Carlino è un ottimo cane da compagnia, simpatico e giocherellone.

È un cane leale, dolcissimo con tutti, ama farsi coccolare. Ha degli atteggiamenti più umani che canini, come ad esempio guardare la televisione o dormire con la testa sul cuscino.

No ama moltissimo il movimento, per cui bisogna prestare molta attenzione alla sua alimentazione, è un cane soggetto facilmente all’obesità.

Non ama restare a lungo lontano dal padrone e dalle sue attenzioni ed è fortemente dipendente dall’affetto.

Ama stare in compagnia della sua famiglia e non disdegna ore ed ore di riposo. Se tenuto in maniera corretta, è un cane che si ammala difficilmente.

Si consiglia però di acquistare dei soggetti di ottima genealogia.

Scheda riassuntiva del Carlino

  • Origine: Cina-Gran Bretagna
  • Sezione: 11
  • Taglia: piccola
  • Altezza al garrese: compresa tra i 30-33 cm. Peso ideale: 6,3-8,1 kg
  • Carattere: dolce, simpatico e giocherellone. Ama in modo incondizionato il suo padrone e la sua famiglia. Adora le coccole ma non tanto il movimento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.